AL TEATRO MANZONI DI MILANO LA VEDOVA ALLEGRA PER L’8 GENNAIO 2019. AUGURI! E CHE SI APRANO LE DANZE!!!INSIEME AI RICORDI DI QUELLA SERATA

Vedova OKK7Mi veniva in mente in questi giorni in Ospedale cosa ho fatto a Capodanno, non che ami il passaggio dal vecchio al nuovo fatto di tante formalità e per qualcuno segna un momento di solitudine. Ero a Venezia, al Circolo dell’Unione tra amici. Ma stando cosi tanto male dopo una operazione alla schiena ho anche pensato all’allegra operetta della Vedova Allegra. Forse per rendere l’idea, vi ricordo la cosa, ossia la notizia, la bella notizia, mi correggo; era l’8 gennaio 2019, ore 18,00 al Teatro Manzoni di Milano. Sono tornata apposta dalla città lagunare a me cara. Nania Spettacolo di Maria Teresa Nania presenta COMPAGNIA ITALIANA DI OPERETTE ..LA VEDOVA ALLEGRA ….musiche di Franz Lehár – libretto Victor Leòn e Leo Stein, con Clementina Regina, Claudio Pinto, Massimiliano Costantino e la regia di FLAVIO TREVISAN, ma anche con le coreografie Monica Emmi – i costumi Eugenio Girardi e la direzione musicale Maurizio Bogliolo.
La regina delle operette fa tappa al Teatro Manzoni. Martedì 8 gennaio 2019, alle ore 18, andrà infatti in scena “La Vedova Allegra”, capolavoro di Franz Lehàr fatto rivivere dalla storica Compagnia Italiana di Operette con la magistrale regia di Flavio Trevisan, artista di fama internazionale che ha realizzato spettacoli in tutti i teatri del mondo e lavorato con i più grandi cantanti del panorama lirico mondiale.
Dopo oltre un secolo il plot della Vedova Allegra, con le sue tematiche legate a denaro, potere, amore e gelosia, continua ad affascinare il pubblico grazie alla sua armonia e leggerezza fatta di divertenti scambi di promesse, coppie, sospetti e rivelazioni. Ambientata nei locali dell’Ambasciata del Pontevedro a Parigi, ha per protagonista Hanna Glavary, interpretata da Clementina Regina, vedova di un ricco banchiere di corte. Njegus, segretario un po’ pasticcione impersonato da Claudio Pinto e il Barone Zeta, ambasciatore interpretato da Riccardo Sarti, su incarico del sovrano di Pontevedro, cercano di combinare un matrimonio tra Hanna e un compatriota in modo che la dote della ricca vedova resti nelle casse dello Stato. Innescando una serie di equivoci comici trascinanti riescono a condurre la storia a un lieto fine. A interpretare il Conte Danilo Danilowitsch, segretario dell’ambasciata pontevedrina sarà Massimiliano Costantino, mentre Irene Geninatti Chiolero sarà la Baronessa Valencienne, Vincenzo Tremante sarà Camille De Rossillon, Daniela d’Aragona sarà Prascowia Bogdanowitsch, Riccardo Ciabò vestirà invece i panni del Conte Bogdanowitsch, Danilo Ramon Giannini quelli di Cascada e Mark Biocca quelli di St-Brioche.
Con le coreografie di Monica Emmi e la direzione musicale di Maurizio Bogliolo si esibirà il corpo di ballo Ensemble Nania Spettacolo con Giada Lucarini, Martina Alessandro, Martina Coiro, Erika Pentima, Idiana Perrotta e Raffaella Siani. Gli incantevoli costumi sono curati da Eugenio Girardi e la direzione artistica è di Maria Teresa Nania titolare di Nania Spettacolo e produttrice per la Compagnia Italiana di Operette.
Sarà dunque un appuntamento coinvolgente capace di far volare la mente con brio e buonumore a un’epoca ormai lontana raccontata con musiche profondamente emozionanti, costumi fascinosi e balletti leggeri ed entusiasmanti. Il team di artisti della Compagnia, realtà teatrale presente sulla scena Italiana da sessantacinque anni, regalerà uno spettacolo unico e imperdibile riconfermando la professionalità, la passione e l’amore per il teatro che da sempre la contraddistingue.
Mi ricordo una bellisssima “Vedova allegra” al Teatro LIrico di Milano, un teatro che lo stanno facendo morire due legislazioni, due sindaci. All’origine il progetto era dell’architetto Luciano Colombo che aveva fatto ricorso al Tar perchè il teatro non gli venisse scippato da Dell’Ultri e quel tipo che gestiva lo Smeraldo…ricorsi..i lavori poi erano avanzati, Colombo aveva trovato sonsor, cosi’ mi racconto’ in cantiere..ora è morto, sventrato, sta marcendo con le sue murrine…E pensare che era il secondo palcoscenico della Scala…Milanesi, fatevi sentire!!!!!!

ShareShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on RedditShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando la navigazione su questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo blog utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi

Privacy Policy
Cookie Policy