DOPO CENTO ANNI RINASCE IL BAUHAUS, LA PRIMA SCUOLA DI ARCHITETTURA, DESIGN, FOTOGRAFIA, DANZA FONDATA DA WALTER GROPIUS

Balconi BauhausimagesWalter Gropius, il fondatore del Bauhaus, il piu’ Donne Bauh..imagesimportante Movimento nato a Weimar in Germania nel 1019 che gettò le fondamenta dell’abitare moderno, trovando la sintesi tra tecnica e arte. Il suo nome stava a indicare “Casa della costruzione”. Una struttura con tanto di teatro e laboratori in vetro, cemento, ferr. … “Dinamismo ascendente che determina la funzione e la forma degli edifici. La scuola è un nucleo funzionale della società…”; la sede è uno dei massimi capolavori del funzionalismo architettonico europeo invidiata da tutto il mondo, una fucina Di idee divenuta “eterna”. Walter Gropius studia per il regista Piscator il “Teatro totale”, la cui Bauhaus edificio circolaredownloaddisposizione della“messa in scena” coinvolge lo spettatore, rendendolo non solo pubblico ma parte stesso della scena. Si trattava di coniugare attraverso il confronto tra docenti e allievi, la formula per giungere al funzionalità’ degli oggetto senza decoro, veri e propri strumenti di utilità, “andare oltre il concetto abitativo della casa borghese del Ventesimo secolo. Una sorta di Movimento Art & Craft.

Urbanistica, architettura e disegno industriale furono i primi caposaldi di una dottrina che divenne seriale dalla classi basse a quelle medio borghesi. Il rigore e il concetto metodologico (che divenne industria grazie al design  sviluppatosi attraverso la meccanica dell’industria “moderna”).

Maestri BauhausimagesMarcel Breuer (ungherese), studente dal 1920 della Scuola, diventa nel 1925 docente del Bauhaus e tra gli aspetti piu’ significativi e gli oggetti da lui disegnati, ancora oggi in produzione come la poltrona Wassily del 1926 in tubolare metallico cromato e parti di seduta e tela e pelle bianca, Noto anche per la creazione della “Cesca” e il tavolino “Laccio”….

Al loro fianco, ultimo direttore della Scuola di Weimar (Germania, prima sede del Bauhaus dopo le pressioni del regime Nazionalsocialista dovette trasferirsi a Dessau e a Berlino dove fu chiusa nel 1933 dal regime di Hitler); con Mies van der Rohe, altro grande creativo che come altri si dovette trasferire negli Stati Uniti. Prodotti ancora oggi la Poltrona con poggiapiedi in pelle e metallo la “Barcellona”, “Aquisgrana”, “Day bed” Brno 1 dal nome di una città, “Day Bed”, “Tavoli da pranzo e da foumoir. Sua anche la “Mollino” realizzate in acciaio curvato in pelle o midollino. Gran parte delle sue opere sono ancora in commercio edite da Knoll. La sua filosofia fu l’incrocio tra arte ed estetica, tecnologia, una sorte di esistenzialismo in senso industriale. La sua vita si concluse in America dopo avere realizzato ville, biblioteche palazzi, alberghi e Poltrona Barcelona Chair designquant’altro. Mentre Sylvia Stave è stata l’inventore dello shaker, ancora oggi prodotto da Alessi ed altre invenzioni, ma purtroppo l’artista fu oscurata dallo stesso compagno Mies. Wilheim Wagenfeld si inventò nel 1923 la lampada da scrivania a forma di sfera di vetro opacizzato con catenella per l’accensione, prodotta da Tecnolumen (1923).  Le donne del Bauhaus furono  all’inizio relegate all’insegnamente delle arti minori, tessili o altro legate alla manualità, con il passare del tempo guadagnarono posizione come Gertrude Ardt. Nell’era della riproducibilità tecnica, per rifarci a Walter Benjamin, nel 1969 Gropius disegna una teiera, grazie ai disegni salvati dall’archivio, la Rosenthal la rimette in produzione su scala tavolini multipliimagesmondiale. Per festeggiare il centenario, una designer donna Katrin Graeeling da una una rilettura della poltrona F51 di Gropius. Albers, razionalista ed ex razionalista del Bauhaus andò nel 1933 Oltreoceano e vi rimase fino al 1959 alla Yale University, portando l’esperienza di quello straordinario modello che fu l’invenzione di Gropius.

Perche’ attorno al Bauhaus si strinsero a raccolta calibri come Janneret Le Courbusier,  Mart Stam, Eileen Grey (design e fotografa), Marianne Brandt abile nella camera oscura, Christian Dell, Laszlo Moholy-Nagy, pittore e fotografo ungherese, naturalizzato americano. Ultimo ma non per ultimo il grande Man Ray. Buon compleanno Bauhaus!

ShareShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on RedditShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando la navigazione su questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo blog utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi

Privacy Policy
Cookie Policy