Warning: Illegal offset type in /web/htdocs/www.lucianabaldrighi.it/home/blog/wp-includes/class-wp-widget-factory.php on line 57
luglio 2019 - Il blog di Luciana Baldrighi

Archivio Mensile : luglio 2019

SAVINIO E DE CHIRICO…MONDADORI E BOMPIANI

Non ho mai amato Savinio e ancor meno De Chirico (il piu’ falsificato in campo artistico). Il primo se la dava a ragione o a torto da intellettuale e il secondo lo trovavo una copia di tutta la metafisica messa insieme. Un racconto. Nel febbraio del 1946 un irritato Valentino Bompiani scrisse a Alberto Savinio,

“IL SOLCO” DI VALERIE MARTEAU FA RIFLETTERE E CREA INAVVERTITAMENTE UN DIBATTITO SULLA STORIA E IL RUOLO DEGLI INTELLETTUALI

Va di scena la Turchia e fatti di cronaca che vanno dal popolo curdo ai nazionalisti turchi. Pagine di storia, ci piace sottolineare. Ma stiamo anche parlando di un romanzo “artificiale”. Il solco, di Valérie Manteau (L’Orma, traduzione di Sabina Terziani, 218 pagine, 16 euro) prende il suo titolo dall’omonimo settimanale che Hrant Dink, giornalista

E’ USCITO “CAHIERS DE PRISON. FEVRIER-OCTOBRE 1946-ED.GALLIMAD.LOUIS-FERDINAND CELINE….IL RE DELLA PUNTEGGIATURA E ALTRO…

Inizia così. Un agonia estenuante conosciuta da pochi, quella del grande scrittore Cèline. Si, proprio lui, l’autore di “Viaggio al termine della notte” (80 anni dalla sua pubblicazione)- La prigione di Copenaghen si chiamava Vestre Faengsel, Prigione dell’Ovest. Aveva la struttura classica del XIX secolo, massiccia e insieme inutilmente decorata, con tanto di ingresso monumentale.

GEM A ROMA ORGANIZZA UNA LECTIO MAGISTRALIS- IL GIORNALISMO ALLA RISCOSSA

Si è conclusa con successo la prima edizione della “Scuola di Formazione in Giornalismo, editoria e nuovi media”, GEM, organizzata a Roma a fine giugno, nel Chiostro della Basilica di San Salvatore in Lauro, una cornice di rara bellezza. Si deve alla Casa Editrice GOG e alla Rivista “L’intellettuale dissidente” l’idea di permettere a un

UN LIBRO E UN FILM RICORDANO IL GRANDE BALLERINO RUSSO NUREYEV-UN’ICONA PER INTERE GENERAZIONI

La tomba di Rudolf Nureyev si trova nel cimitero russo di Sainte-Geneviève-des-Bois, a una ventina di chilometri da Parigi. Lui l’avrebbe voluta sull’Isola dei Galli davanti a Positano. In questo cimitero fuori la capitale francese, ci troviamo davanti a un baule da viaggio coperto da un tappeto di bronzo decorato a mosaico, opera dello scultore,

Continuando la navigazione su questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo blog utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi

Privacy Policy
Cookie Policy