Festa Mobile: il blog di Luciana Baldrighi


DA TIZIANO A RUBENS A PALAZZO DUCALE DI VENEZIA

C’è tutto il tempo per visitare la bella mostra inaugurata il 5 settembre a Palazzo Ducale di Venezia dal titolo “Da Tiziano a Rubens”, capolavori dai musei di  Anversa e da importanti collezioni fiamminghe a cura di Ben van Beden, direttore della Ribenshuis, con la direzione scientifica di Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici

FINITA LA BIENNALE CINEMA CI SI PUO’ FINALMENTE ADDENTRARE IN QUELLA D’ARTE MODERNA O AI GIARDINI E ARSENALE OPPURE PER VENEZIA IN MAGNIFICI PALAZZI O IN GALLERIE

La Biennale d’Arte veneziana con sede storica ai Giardini e all’Arsenale, offre l’occasione per alcune gallerie di esporre nomi dell’arte moderna e contemporanea meno noti in Italia o solo agli addetti ai lavori e agli appassionati dell’arte. Dubufett al palazzzo Franchetti, Arp al Museo Peggy Guggeheim, Kounellis alla Fondazione Prada, Gorki alla Galleria d’Arte Modena

LEONI D’ORO E D’ARGENTO E COPPE VOLPI, NONCHE’ ALTRI PREMI MINORI PER LE VARIE SEZIONI DELLA 76a MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA PIOVONO DAL CIELO

Nei prossimi mesi i botteghini cinematografici ci diranno se alcuni dei film rimasti a bocca asciutta a Venezia non avrebbero meritato di più. Pensiamo in particolare a The Laundromat, sui Panama Papers, con una grande Meryl Streep e il duo Oldman-Banderas; Marriage Story, con la deliziosa Scarlett Johansson, Waiting for the Barbarians, con il “cattivo”

ASPETTANDO I LEONI D’ORO… E ALLA COPPA VOLPI QUI ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Dovrebbe il Film di Polansky, “j’ACCUSE ossia l’UFFICIALE E LA SPIA”, prodotto da Alain Goldman sul caso Dreyfus, stando a quanto si dice, ma potrebbe pesare la denuncia della presidente di Giuria del Festival allo stesso Polanski per il mandato di cattura  negli Stati Uniti per un caso di stupro. Ma la stessa non sapeva

WAITING FOR THE BARBARIANS, UN FILM DI CIRO GUERRA, REGISTA COLOMBIANO. FILM MOLTO APPREZZATO. J.DEEP ORGOGLIOSO PER IL SUCCESSO COME ATTRICE DELLA FIGLIA LILY ROSE. BRAVO E BELLO ANCHE PATTINSON

Un Capitan Sparrow dal volto nuovo. Eppure è sempre lui il bravo e magico Deep. Un Johnny Depp in gran forma, dimagrito e sorridente è quello apparso alla conferenza stampa per Waiting for the Barbarians, di Ciro Guerra, in concorso. Contentissimo di essere a Venezia, ha confessato il suo amore per l’Italia, il suo cibo,

PARLIAMO ANCORA DI ..UN FILM CHE FA MOLTO DISCUTERE QUI A VENEZIA

Lo abbiamo già  detto, ma meglio ripeterlo. Si riparla de “La tenuta”. Gli imperi familiari portano dentro di sé, per una legge quasi naturale, il germe e/ o il genio del fallimento. Di solito non oltrepassano le tre generazioni e quella di mezzo, che già non ha più il vigore del suo capostipite, e non ancora

UN GATTOPARDO PORTOGHESE NEL SOLCO DELLA DITTATURA. UN BEL FILM, DRAMMATICO

Il fil ha diviso pubblico e critica, ma di certo non si puo’ dire che non sia importante per i suoi contenuti storici e drammatici. Erdade, un proprietà amata e odiata. Trodotto in italiano significa “ tenuta-la tenuta”. Qui un Gattopardo poroghese e la sua terra sembrano fuori dai giochi della Seconda guerra mondiale. Un

BARATTA E BARBERA FANNO UN BILANCIO A 4 GIORNI DALLA CONSEGNA DEI LEONI PER QUESTA 76a MOSTRA DEL CINEMA VENEZIANA

Bilancio a piu’ di metà percorso da parte di Barbera e Baratta, presidente e direttori della Biennale Cinema e della Biennale in generale.. “QUESTA 76 MOSTRA CINEMATOGRAFICA E’ L’EDIZIONE MIGLIORE GRAZIE AI GIOVANI”, hanno detto sia  il Gatto e che la Volpe. Cosi’ vengono chiamati simpaticamente dalla stampa, almeno quella italiana- Tra le novità di

SHANGHAI E IL GIOCO DELLE SPIE ALLA VIGILIA DI PEARL HARBOUR ..UN FILM DI LUO YE

Una grande attrice teatrale che torna in patria per recitare “Saturday Fiction”…Alla vigilia di Pearl Harbour Shangai si illude ancora di poter recitare quel ruolo di “isola solitaria” che ne aveva fatto un unicum all’interno della Cina. Nonostante infatti il Paese sia stato occupato militarmente dal Giappone, la città ospita ancora le cosiddette “Concessioni” occidentali,

BIENNALE CINEMA DI VENEZIA 76a EDIZIONE . IL 5 SETTEMBRE VERRA’ PRESENTATO IL FILM “VIAGGIO IN ITALIA, LA CORTE COSTITUZIONALE NELLE CARCERI”

“Viaggio in Italia, la Corte Costituzionale nelle carceri”. Ecco un film che potrà stupire, sempre sotto l’egida della biennale di Venezia 76a Edizione Cinematografica. Il Docufilm potrà stupire, con tutta franchezza ma ritengo che sia un documento prezioso per la condizioni dei detenuti nelle carceri italiane e le leggi che dovrebbero essere varate per migliorare

Continuando la navigazione su questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo blog utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo blog senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" si permette il loro utilizzo.
Per ulteriori informazioni consulta la cookie policy

Chiudi

Privacy Policy
Cookie Policy